fbpx

Cefalea

Cefalea

Cefalea

CHE COS’È LA CEFALEA?

La cefalea o il mal di testa, è molto raro che si presenti nei bambini prima dei 3-4 anni.

A partire dai 5 anni invece i bambini possono iniziare a manifestare questo disturbo. Spesso si tratta di una predisposizione del bambino al mal di testa che probabilmente svilupperà questo disturbo da adulto.
Se il mal di testa è associato ad altri sintomi come raffreddore, febbre o gastroenterite, la cefalea generalmente si risolve con la cura dei sintomi ad essa associati.

Se il mal di testa, invece, non è accompagnato da altri sintomi, probabilmente si può trattare di una familiarità del disturbo che spesso si trasmette di genitore in figlio. Anche lo stress può essere la causa del mal di testa nei bambini.

I casi in cui è necessario consultare un medico, sono quelli in cui il bambino lamenta dolori alla testa dopo aver subito un trauma. In questi casi è necessario monitorare il bambino. Il vomito dopo un trauma cranico non è un sintomo da sottovalutare, è necessario recarsi subito al Pronto Soccorso.

cefalea nei bambini

COSA È CONSIGLIATO FARE IN CASO DI CEFALEA?

Se il bambino lamenta mal di testa lascia che riposi in un ambiente silenzioso con poca luce. Consulta il pediatra per sapere se è il caso di somministrare paracetamolo o ibuprofene.

Ci sono alcuni comportamenti che possono aiutare a prevenire il mal di testa, come evitare di affaticare la vista con la tv, il tablet o il cellulare. Assicurarsi che il bambino dorma il numero di ore necessarie e con orari regolari, mantenere un ciclo del sonno regolare è importante sia per i bambini che per gli adulti. Una giusta alimentazione aiuta a ridurre la cefalea anche nei bambini, è opportuno ridurre il consumo di zuccheri e cibi fritti.

L’attività fisica aiuta il fisico a rigenerarsi, di conseguenza anche i bambini che soffrono di cefalea avranno dei benefici muovendosi di più.

Se il tuo bambino lamenta spesso mal di testa forse è opportuno anche fare una visita specialistica dall’oculista e dal dentista, il disturbo potrebbe essere causato da problemi agli occhi o da una cattiva occlusione.

Se il bambino è raffreddato i lavaggi nasali potrebbero aiutarlo a respirare meglio e ad evitare infiammazioni alle vie respiratorie; la sinusite, per esempio è una delle prime cause di mal di testa nei bambini.

Se gli episodi di mal di testa si manifestano di frequente consulta il pediatra cercando di tenere traccia su un diario della cadenza, della durata e del tipo sintomi correlati al mal di testa, questo aiuterà molto il pediatra nell’elaborazione della diagnosi.

IN QUALI CASI È CONSIGLIATA LA VISITA DEL PEDIATRA?

Se il disturbo è frequente è il caso di consultare il pediatra. Nel caso il bambino fosse molto piccolo (meno di 3 4 anni), anche un singolo episodio di cefalea dovrebbe destare l’attenzione del genitore.

Come spiegato sopra, anche in occasione di un trauma cranico seguito da dolore o vomito o stato di coscienza alterato è il caso di correre subito in ospedale per ulteriori controlli.

Se sono presenti sintomi correlati come febbre alta o dolori muscolari  è vivamente consigliata una valutazione da parte di un pediatra.

SCARICA SOSPEDIATRA

Trova subito un pediatra privato vicino a te per una visita a domicilio.

IOS ANDROID
Icona 1

PEDIATRA ONLINE

Icona 2

PEDIATRA A DOMICILIO

Icona 3

VIDEO CORSI